Category: ECONOMIA

FARE politica, FARE sviluppo locale. Relazione e materiali

Due parole sull’evento “FARE politica, FARE sviluppo locale” realizzato il 12 settembre 2015.

Lo abbiamo descritto come un incontro di lavoro e non come un convegno perche’ ha rappresentato la tappa di un percorso, aperto negli esiti, piuttosto che l’occasione per tirare fuori il coniglio dal cilindro.

Perché ci siamo incontrati? Nella primavera del 2013 Fabrizio Barca pubblico’ un documento intitolato “Un partito nuovo per un buon governo”. Fu un intervento che ebbe un certo seguito, ma non troppo, perché era un documento complesso, serio, e poi soprattutto conteneva alcune richieste precise. Al Circolo Pd di Biella ne parlammo e sottolineammo tre ragionamenti, tra i molti sviluppati da Barca, che riguardavano lo Stato, la conoscenza e il sapere, e la partecipazione.

Rispetto allo Stato le idee contenute nella memoria mettevano in discussione cose che noi abbiamo sempre fatto e stiamo facendo. Cioè il fatto che i partiti, e il partito oggi in Italia, sia strettamente intrecciato con lo stato, con le istituzioni, al punto che chi che ha responsabilità politiche contemporaneamente ha anche responsabilità di carattere amministrativo, non solo al centro ma anche e soprattutto nei territori. Questa riflessione critica ci sembrò molto attuale e interessante.

La seconda idea era quella sul sapere, sulla conoscenza. La tesi che la conoscenza oggi bisogna andarla a cercare dov’è, bisogna creare delle reti, bisogna immaginare che dentro alle strutture della politica non ci sia tutto il sapere, e quindi noi si debba costruire una capacità di ascolto di tutto cio’ che ci circonda; e questo rompe un po’ con alcune dinamiche che si vivono all’interno del partito.

La terza riflessione sul tema della partecipazione: come il PD a livello territoriale puo’ coniugare una presenza che effettivamente renda conto dell’articolo 49 della Costituzione, dove i partiti sono “cittadini che danno indirizzo alla politica”, ma il soggetto sono i cittadini, non i partiti.

Invitammo Fabrizio Barca a parlare di questo manifesto, ma in qualche modo poi l’ipotesi cambio’ e divento’ la cosa che abbiamo realizzato il 12/9/2015, non più la presentazione di una riflessione politica complessa, e operativa, (perché nel frattempo in questi due anni da quel documento e’ nato un percorso che si chiama “I luoghi ideali”, i cui risultati sono stati presentati a giugno di quest’anno, coinvolgendo circoli del PD in Italia per fare delle cose concrete) ma il tentativo di concretizzare quella riflessione, cioe’ il Circolo del Pd che si mette in ascolto del territorio ed estrae conoscenze, si interroga e cerca di mettere insieme alcune “tessere di un mosaico”, come abbiamo detto, per indirizzare la propria azione e per modificare la realta’, quindi “Fare politica, fare sviluppo locale”.

Cos’è cambiato rispetto a quando abbiamo pensato a queste cose? Adesso il Pd amministra il Comune, la Provincia, la Regione, quindi abbiamo una responsabilità piu’ grande e nello stesso tempo dobbiamo mettere in pratica con molta piu’ efficacia e coerenza queste idee.

Come potete vedere dai video e dalla lettura dei documenti qui sotto il 12 settembre è diventato questo: il PD, i Circoli, mettono intorno al tavolo delle idee del territorio e si confrontano con chi si occupa da tempo di sviluppo locale per definire delle priorità, delle strategie, dei temi. Perché la domanda che oggi il territorio ci rivolge è quella di strategia, la politica deve riuscire a lavorare bene nel breve periodo ma delineare delle strade. E questo è molto difficile, ed è difficile farlo limitandoci alle politiche del territorio, perché le politiche del territorio dipendono da quelle che sono le politiche della Regione, dell’Italia, a quali sono gli indirizzi dell’Unione Europea. Pero’ crediamo che lo sviluppo nasca dal basso, e quindi in questo caso non vogliamo spiegare quello che devono fare gli altri, ma dobbiamo capire quello che dobbiamo fare noi. Quindi la costruzione di una strategia politica che faccia crescere il Biellese è assunta concretamente nella nostra attività quotidiana, di persone che partecipano ai circoli, che fanno politica, amministrazione. Questo e’ stato l’oggetto dell’incontro: raccogliere strumenti, idee, motivazioni per lavorare.

Come vedete l’appuntamento e’ stato diviso in due parti: una prima di presentazione di idee, di azioni, che avvengono già nel Biellese, fatte da coloro che le stanno portando avanti, non tanto con un’intenzione celebrativa, “ah che belle cose”, ma con la domanda di capire quali questioni pongono oggi alla politica, sapendo che gli interventi non coprono tutta la gamma di risorse che ha il territorio ma sono state un esempio per costituire una base di partenza, per ragionare in maniera concreta; una seconda parte nella quale Fabrizio Barca interagisce con queste idee e si stimola una discussione.

Purtroppo i tempi si sono dilatati ed il dibattito immaginato non si e’ realizzato, per questo motivo lo riprenderemo SABATO MATTINA 7 NOVEMBRE 2015 a Citta’ Studi.

Buon ascolto e buona lettura.
Enrico Zegna – Segretario Circolo PD Biella

Elenco Interventi

Introduzione

Paolo Furia, Enrico Zegna, Gabriele Biscaro
Video

Interventi
Francesca Conti – Produzione de Il Patto della montagna
Video

Matteo LeggeroAgenzia Giovani Elf
VideoSlides

Roberta VaroliAgenzia Giovani Elf
VideoSlides

Mauro Rossetti – Direttore di Tessile e Salute
VideoSlides

Simone Maggi – Promotore de I lanieri
VideoSlides

Zegna Christian – Promotore di Socializers
VideoSlides

Michele Colombo – Direttore Gal (Gruppo di azione locale) Montagne Biellesi
VideoSlides

Franco Piunti – Consulente della ASL di Biella
VideoSlides

Franco Ferlisi – Presidente di AIMA BIELLA
VideoSlides

Giuseppe Pidello – Coordinatore Ecomuseo Valle Elvo e Serra
VideoSlides

Andrea PolidoriOsservatorio del Biellese beni culturali e paesaggio – Gruppo di lavoro Paesaggio
VideoSlides

Simona Perolo – Sociologa, esperta di marketing del turismo, Responsabile ambiente segreteria PD
VideoSlides

Roberto Francese – Architetto, Circolo PD Biella
Video

Fabrizio Barca – Fare politica, fare sviluppo locale
Video relazione finaleTesto

More